Menu rapido

Questo è un menu rapido per raggiungere più rapidamente i contenuti del blog a te più comodi.
Clicca qui per esser reindirizzato dove credi.

7 consigli per le spellature solari

Home/Benessere/7 consigli per le spellature solari

blogdilifestyle_2db869db0a1764936174a475fe5d12d5Spellature solari: come rimediare in maniera naturale?

 

La corsa ai primi soli, la foga di abbronzarsi e, ovviamente, le prime scottature. Se è vero che ad ogni azione corrisponde una reazione, ad ogni bruciatura corrisponde una spellatura.

Il rischio maggiore, oltre a quelli provocati dall’ustione solare, è quello di sembrare un lebbroso in fase ultima, deviando ogni attenzione sulle zone colpite dalla piaga.

 

Ecco, quindi, i nostri consigli per le spellature solari.

  1. Bevi molta acqua. Forse non lo sai, ma la desquamazione è data da una profonda disidratazione dei tessuti dovuta alla sbagliata o eccessiva esposizione ai raggi solari. Per questo motivo, bevi molti liquidi per reidratare i tessuti dall’interno e donare loro elasticità.
  2. Usa creme idratanti. Nutrire la pelle è la chiave per limitare il più possibile la spellatura, perciò utilizza ancor più frequentemente creme idratanti o doposole con forti agenti idratanti.
  3. Aloe vera. Questa pianta è uno dei più potenti lenitivi che la natura offre; spalma il suo gel sulle zone “incriminate” per avere sollievo e calmare la pelle irritata.
  4. Non grattarti! La pelle che si sta spellando è già molto irritata da sè, perciò resisti al prurito e lascia che il naturale percorso di rigenerazione cellulare faccia il suo corso.crub-620x481
  5. Fai bagni con acqua fresca. Evita l’acqua calda che, oltre a poter essere fastidiosa, sensibilizza troppo la pelle. Scegliendo l’acqua fresca aumento l’umidità dei tessuti, idratandoli a dovere. Puoi aggiungere al bagno della farina d’avena per lenire e ristabilizzare la pelle.
  6. Fai uno scrub. SOLO quando la pelle non sarà più dolorante, effettua uno scrub (scegline uno con grani grossi) per eliminare lo strato di pelle morta e far apparire la tua pelle più uniforme e con meno “pellicine”.
  7. Usa la protezione solare. La pelle “nuova”, quella che è affiorata dopo la spellatura, è molto sensibile ed impreparata ai raggi solari. Per questo motivo, ricordati di applicare sempre una crema con SPF prima di uscire, anche se non hai intenzione di esporti direttamente al sole. In questa maniera eviterai di commettere lo stesso errore, oltre ad evitare (ancora di più) antiestetiche discromie e l’effetto “dalmata”.

Potresti inoltre trovare dei preziosi alleati nelle tisane ai frutti di bosco, limone, camomilla o menta, ricche di princìpi attivi antiossidanti e stimolanti per la rigenerazione cellulare.
Anche tu, a causa dei primi soli, ti sei sbruciacchiata le spalle ed ora ti spelli come una cipolla? Prova i nostri consigli! 🙂

2016-10-20T06:14:44+00:00 Benessere|0 Comments